Spettacoli

Scofield, dal blues al funky, dall’acid jazz alla fusion

John Scofield/Musacchio/Ianniello/Pasqualini

ROMA Uno dei più eclettici e creativi chitarristi della scena musicale internazionale stasera alle 21 alla Casa del Jazz. Ospite della rassegna Summertime è John Scofield, musicista dalla inequivocabile cifra stilistica, protagonista sin dalla fine degli Anni ‘60 di una carriera artistica multiforme, scandita da progetti fra loro molto differenti per impianto strumentale. Fra i punti fermi della sua evoluzione c’è senza dubbio la sua collaborazione di metà Anni ’80 con Miles Davis, con cui ha pubblicato diversi album, ma Scofield è un artista a cui piace sperimentare e rimettersi continuamente in gioco. Dal 2002 ha dato vita al progetto Uberjam, la band che con lui suonerà questa sera nella Capitale.

Al suo fianco ci sarà un secondo chitarrista, Avi Bortnick, il bassista elettrico Andy Hess e il grande batterista Dennis Chambers, con il quale Scofield torna a suonare dopo quasi 30 anni. Con questo progetto il chitarrista coniuga diversi linguaggi musicali, dal blues al funky, dall’acid jazz alla fusion, proponendo dal vivo la sua necessità di sperimentazione ed esplorazione di sintassi musicali plurime, lontane da stereotipi spesso datati, alternate con sapiente e dosata maestria.

Summertime proseguirà venerdì con il concerto di Bill Frisell, altro grande chitarrista: con lui sul palco ci saranno il bassista Tony Scherr e il batterista Kenny Wollesen. Info: 06704731. 

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli