Fatti&Storie

Due nidi di tartaruga sul lido di Menfi

AMBIENTE

AGRIGENTO Menfi, in provincia di Agrigento, si conferma una delle spiagge preferite dalle tartarughe marine. A  distanza di pochi giorni dalla deposizione del 6 luglio, un nuovo nido della specie chiamata Caretta caretta è stato rinvenuto il 12 luglio di primo mattino, a  pochi metri di distanza dal primo, da Franco Mirabello, socio dei “Camminatori di Menfi”: la stessa persona che aveva scoperto il primo nido la scorsa settimana. I nidi di Menfi, fanno sapere dal Wwf, verranno monitorati giornalmente fino a quando, all’approssimarsi della  scadenza (le uova si schiuderanno tra circa 50-60 giorni) verranno sorvegliati H24 dai volontari del Wwf.  Le tartarughe sono seriamente minacciate dall’uomo, in quanto sono  sensibili a molte delle attività umane, tra cui il disturbo del  turismo nelle aree di riproduzione, e la pesca accidentale. Si stima  che ogni anno  150mila tartarughe marine finiscano catturate  negli attrezzi da pesca nel Mediterraneo e che di queste oltre 40.000  muoiano.
 L’anno scorso sia Menfi che Sciacca furono scelte dalle tartarughe per la deposizione, e il ritorno di quest’anno non è casuale: i Comuni hanno infatti dimostrato la loro sensibilità ambientale e hanno fatto sì che le spiagge, nonostante la presenza dei turisti, rimanessero idonee alla deposizione.
 In Italia sono attualmente 10 i nidi di tartaruga marina di cui si è avuta notizia certa. 

Alle Isole Cook il parco marino più grande al mondo
Il piccolo Stato insulare delle Isole Cook ha creato nel Pacifico la più grande riserva marina del mondo, in un'area vasta 1,9 milioni di chilometri quadrati, pari alla superficie del Messico o quasi quattro volte la Spagna. L’arcipelago delle Cook è costituito da 15 piccole isole nell’oceano Pacifico meridionale. La riserva punta naturalmente a promuovere uno sviluppo sostenibile dell’area, bilanciando lo sfruttamento turistico, ittico e minerario con la protezione della biodiversità.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie