Fatti&Storie

"Suk" in via Carcano I residenti non mollano

TORINO

TORINO Hanno perso una battaglia, ma i comitati e le aziende di Vanchiglietta non sono ancora pronte a mollare. Il Tar del Piemonte ha respinto il ricorso presentato da alcuni cittadini, associazioni e società sportive dell’area, contro il mercato del libero scambio “Barattolo” in via Carcano.

Rigettando questa istanza cautelare il tribunale amministrativo, evidenziano da Palazzo Civico, «ha confermato la correttezza dell’impostazione dell’amministrazione nel ritenere le attività del libero scambio diverse da quelle del commercio e quindi soggette ad altra normazione».

Le polemiche, però, non si fermano. Solo la scorsa settimana sono state depositate a Palazzo Civico oltre mille firme per chiedere che il mercato del libero scambio venga spostato. Soddisfatto, invece, del pronunciamento del Tar è l'assessore alla Rigenerazione Urbana Marco Giusta: «È stato riconosciuto il lavoro di questa amministrazione nel tentare di migliorare la normativa in materia, e ringrazio gli uffici comunali per il lavoro svolto. Sicuramente importanti - aggiunge - sono stati anche i momenti di confronto e di dialogo con Circoscrizioni, associazioni e società civile, che hanno portato a continue migliorie del regolamento».

Per l’assessore Giusta «si tratta di un segnale positivo e uno sprone a continuare in questa direzione per arrivare a una definizione della progettualità». Nella sentenza del Tar viene anche sottolineato che la normativa introdotta rappresenta una regolamentazione di fenomeni che si svilupperebbero altrimenti in modo abusivo e incontrollabile.

SIMONA LORENZETTI

Articoli Correlati
Fatti&Storie