Sport

Star Sixes, l'atto finale la vittoria è della Francia

Star Sixes

CALCIO La prima edizione dello Star Sixes, il mondiale di calcio a 6 che ha riportato in campo le leggende del calcio, è stato deciso dai piedi buoni di Youri Djorkaeff, che ha segnato la rete del 2-1 con cui i francesi hanno strappato la vittoria alla Danimarca. Una finale indeita (il pronostico unanime era per un ultimo atto tra Spagna e Brasile, invece eliminate in semifinale rispettivamente dai transalpini e dai danesi), che è stata combattuta metro dopo metro, minuto dopo minuto, fino alla fine. 

L'incontro si sblocca dopo tre minuti con la rete del foleltto Giuly che approfitta di un disimpegno e in scivolata realizza l'1-0. A trainare la reazione danese è un Martin Jorgensen in grande spolvero, e così la Francia è costretta a chiamare in causa un grande Frey per mantenere il vantaggio. Il portierone, vecchia conoscenza del campionato italiano, che è apparso ancora reattivo (sebbene appesantito) in una porta da calcio, sebbene ridotta. Deve arrendersi solo ad un tiro velenoso di Jensen che infila la sfera nell'angolo dopo il pregevole assist di Jorgensen. È stata una sfida di grande equilibrio. I danesi tentano pure il sorpasso, ma poi arriva la zampata di Djorkaeff, che mette sulla testa dei transalpini la corona di vincitori di questo primo Star Sixes. Grande, ancora una volta, la prova di Pires.

Una nota a parte, a torneo concluso, va allo spagnolo Michel Salgado, sorprendentemente "pichichi"  (cioè capocannoniere) del torneo con otto gemme preziose. Lui, insieme a Carles Pujol, è stato sicuramente tra i più sorprendenti calciatori del torneo.

A.B.

Articoli Correlati
Sport