Fatti&Storie

Corso Grosseto, al via le grandi manovre

TORINO

TORINO È solo questione di giorni. Il 24 luglio verrà chiuso definitivamente il cavalcavia di corso Grosseto. Quel giorno, infatti, partirà l’installazione del cantiere che, nell’arco dei prossimi 36 mesi, consentirà la realizzazione del collegamento della linea Torino-Ceres con la rete del Servizio Ferroviario Metropolitano.

L’opera, compresa nell’ambito del Programma attuativo regionale (PAR) del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), permetterà al contempo di riqualificare il nodo viario “Grosseto – Ferrara – Potenza”. Si tratta di uno stop definitivo che pone l’amministrazione comunale nelle condizioni di dover rivedere la viabilità del quartiere per incanalare il traffico lungo percorsi alternativi. La chiusura segue la limitazione al transito ai soli mezzi con peso complessivo inferiore a 3,5 tonnellate adottata a maggio. Il concreto inizio dei lavori avverrà, presumibilmente, a settembre, ma la sperimentazione delle deviazioni al traffico a partire dal periodo estivo darà modo di effettuare eventuali correzioni  al fine di evitare criticità alla ripresa delle attività scolastiche , quando gli spostamenti riprenderanno con la consueta intensità.

Parallelamente all’avvio del cantiere, in concomitanza con la riapertura delle scuole, è programmato il ripristino del servizio Dora Fly (la linea di trasporto pubblico che collega la stazione Dora a Porta Susa) per consentire, a chi lo vorrà, di non usare l’auto privata per i propri spostamenti da e per il centro città, permettendo così anche di ridurre i flussi di traffico nell’area dei lavori.

SIMONA LORENZETTI

Articoli Correlati
Fatti&Storie