Spettacoli

Il ritorno dei Dinosaur Jr tra sonorità punk e melodia

PUNK

MILANO Per gli appassionati di rock alternativo sarà un appuntamento da non perdere. Perché oggi al Carroponte (ore 21.30, euro 20) ritroveremo un nome storico come i Dinosaur Jr. nella loro formazione originale, con al centro la vocalità dolente del leader J Mascis. Il gruppo americano, che ha debuttato nel 1985 e ha influenzato molte band (fra cui anche i mitici Nirvana), è considerato tra i massimi ispiratori della scena indie Usa per quell’originale suono che univa irruenza punk, chitarre distorte, rumore e melodie malinconiche, in sintonia col disagio generazionale anni ‘90. Nonostante il passar del tempo, i Dinosaur Jr. rimangono fedeli a se stessi e portano avanti un discorso per altro ancora attuale, come testimonia la buona riuscita dell’ultimo album “Give a Glimpse of What Yer Not”, uscito lo scorso anno, che presenteranno live assieme ai loro classici.
Al Castello Sforzesco, Cortile delle armi, si recupera la data precedentemente annullata per maltempo del pianista e compositore Dardust, col suo universo multidimensionale tra pianismo minimalista, elettronica nord europea e attenta cura degli effetti visivi (ore 21.30, euro 10).
All’Orto Botanico di Città Studi, per Area M Estate, la pianista e compositrice Giulia Mazzoni presenterà il suo nuovo disco “Room 2401” (Sony Music Italy), in cui riprende il  racconto musicale partendo da una stanza d’albergo in cima a un grattacielo di Chicago che diventa così un luogo dell’anima (ore 21.30).

DIEGO PERUGINI

Spettacoli