Spettacoli

Da Fabi a Izi, weekend da cantare e ballare

Niccolò Fabi/Shirin Amini

TORINO Per i suoi vent'anni di carriera ha pensato a un progetto ad ampio respiro, che culminerà in autunno in un disco antologico e in un concerto speciale nella “sua” Roma. Ma nell’attesa Niccolò Fabi è partito col tour “Diventi Inventi 1997–2017”, un concerto dove rilegge tanti successi del passato con la voce e il sound di oggi. Potremo ascoltarlo domani in piazzetta Reale per Torino Estate Reale (ore 21.30, tutto esaurito): in scaletta la nuova versione di “Il Giardiniere”, “Una somma di piccole cose”, “Lasciarsi un giorno a Roma”, “Capelli” e “Lontano da me”. A seguire, domenica, il live di Hindi Zara, cantante marocchina cresciuta a Parigi e definita dalla critica come la “Patti Smith del deserto” per il carisma e le radici tuareg, che presenterà brani tratti dagli album “Homeland” e “Homemade”.

Oggi e domani, presso la Fondazione Merz (ore 21, euro 10), ci sarà la seconda anteprima del Flowers Festival con Wu Ming Contingent in “La Terapia del Fulmine”. Ottant’anni di elettroshock raccontati attraverso musiche, testimonianze, carte processuali, pagine di diario e testi originali composti per l’occasione.
Domenica presso l’Area concerti Tabasso di Chieri (ore 21, gratis) sarà di scena uno dei nuovi rapper più interessanti in circolazione.
Giovane, genovese, con alle spalle una storia difficile, Diego Germini, in arte Izi, presenterà il suo ultimo cd “Pizzicato”, un lavoro che si muove fra rime taglienti, elettronica, ritmo, sonorità trap e melodia. 

 

DIEGO PERUGINI

Spettacoli