Fatti&Storie

Giù un pezzo di soffitto La Sala Rossa si ferma

TORINO

TORINO Potrebbe essersi staccata domenica notte, la soletta del balconcino della Sala Rossa che si è abbattuta sulla consolle dedicata alle registrazioni delle sedute in Consiglio comunale, nei pressi dell’area riservata anche agli operatori dell’informazione.

Ieri la sede del Consiglio comunale è stata dichiarata inagibile, anche per consentire ai tecnici di stabilire le cause del distacco. Di conseguenza la seduta prevista nel pomeriggio è stata sospesa. La Sala Rossa ospita i lavori dell’assemblea cittadina dal 1848. Ieri il parlamentare del Pd Stefano Esposito ha provocato sui social: «Vediamo quanto ci mette la sindaca Appendino ad incolpare Fassino...», anche se a onor del vero l’ultimo restauro della parte crollata risale a circa 15 anni fa, quando la città era amministrata dal centrosinistra.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie