Tecno

Xbox One X, Microsoft mostra i muscoli

games

Si chiama Xbox One X ed è l’ultima nata in casa Microsoft. «La più potente mai realizzata» ha spiegato Phil Spencer, capo della divisione giochi di Redmond, all’E3 di Los Angeles, la grande fiera dei videogame che si è chiusa pochi giorni fa. Insieme alla nuova macchina ha lanciato 42 giochi di cui 22 in esclusiva. One X affianca così alla precedente One S, superandola ovviamente nelle prestazioni: piccola, dall’usuale design essenziale, consentirà di giocare in 4K e supporta una serie di standard come Dolby Atmos, Hdr, Wide Color Gamut e Blu-Ray 4K. Il cuore sta in un processore in effetti mai visto prima in una console, un Amd 8 core custom x86 a 2,3 GHz che le fornisce «il 40% di potenza in più rispetto a qualsiasi altro concorrente». Fra i giochi ci sono le corse di Forza Motorsport7, Exodus (in esclusiva) o altri multipiattaforma come Assassin’s Creed Origins, ambientato nell’antico Egitto, Anthem e la gallina dalle uova d’oro di casa, la piattaforma creativa Minecraft. Arriverà il 7 novembre, supporterà i giochi dell’attuale generazione e perfino quelli più vecchi e costerà 499 euro. Sony, al contrario, dopo molti anni di fuochi d’artificio ha deluso un po’ le aspettative. Ha cavalcato il successo della PlayStation 4 – 60 milioni i pezzi venduti nel mondo – arricchita lo scorso autunno dalle versioni Pro e Slim, e puntato tutto su una carrellata di trailer e anticipazioni. Su tutti Uncharted: The Lost Legacy, l’interessante e cinematografico Detroit: Become Human del game designer francese David Cage, gli zombie di Days Gone, i dinosauri fantastici di Monster Hunter World, i nuovi God of War e Call of Duty ambientato nella Seconda guerra mondiale e molti altri. La giapponese Nintendo, dopo aver presentato lo speciale Mario+Rabbids: Kingdom Battle con Ubisoft per la sua Switch, punta sui suoi assi: sempre l’idraulico che dal 27 ottobre tornerà nel nuovo Super Mario Odissey, ricco di trovate e novità anche in 3d. Nel 2018 arriverà invece un gioco dedicato all’amico di Mario, Yoshi. Anche i Pokémon e Metroid sbarcheranno sulla console ibrida del gruppo guidato da Tatsumi Kimishima. Questo per i produttori. Fra gli sviluppatori bisogna almeno ricordare gli annunci di EA: Star Wars: Battlefront 2, il nuovo Need for Speed Payback e ovviamente il principe dei giochi di calcio: Fifa 18. 

SIMONE COSIMI

 

 

Nest Cam IQ

L’azienda controllata da Google svela una nuova videocamera di sicurezza per uso interno. Sensore d’immagine 4K da 8 Megapixel, angolo da 130 gradi, offre zoom digitale 12x e Hdr con visione notturna. Ascolta grazie ai tre microfoni, permette di parlare e ovviamente notifica movimenti e presenze. Design in policarbonato bianco, è girevole ed è in grado di crottografare i contenuti prima di trasmettersi in streaming o archiviarli su Nest Aware, il cloud del gruppo. Costa 349 euro.

 

Neato Botvac D5

Un robot aspirapolvere smart ad alte prestazioni, ideale per chi ha animali domestici o soffre di allergie. Pulisce la casa grazie al sistema di navigazione LaserSmart: un laser che scansiona la casa, anche al buio, fa una mappa del percorso e rileva gli ostacoli in tempo reale. SI gestisce dall’app per smartphone (iOS e Android), da smartwatch oppure dai sistemi di intelligenza artificiale come Amazon Alexa e Google Home. Costa 649,99 euro.

 

Adr Roma

L’app di Aeroporti di Roma è tutta nuova. Il programmino dedicato allo scalo Leonardo da Vinci – il più importante hub italiano – e di quello di Ciampino è stata appena rilanciata su iOS e Android. Disponibile in quattro lingue (fra cui russo e cinese) sfoggia fra le principali novità diverse funzioni di orientamento e tracciamento del volo. Per esempio WayFinding per trovare i punti di interesse più vicini verso check-in e gate, tracking del volo con notifiche, collegamenti da/per gli scali, parcheggi, shopping e ristoranti.

 

 

Tecno