Job

In crescita le assunzioni di dirigenti

JOB

ROMA Nel 2016 il numero dei manager nel settore industria è cresciuto dell’1% rispetto all’anno precedente. È la prima volta che si verifica l’inversione del trend occupazionale per questa categoria che, dal 2011 a oggi, si è trovata sempre penalizzata (-6% nell’intervallo 2011-2016). I nuovi manager si trovano tutti nella fascia degli over 55 (+6% nel 2016), mentre tiene l’andamento di chi ha tra i 45 e i 55 anni. La fotografia del management industriale proviene dall'osservatorio Federmanager su dati Inps.

Va male per i più giovani
Cattive notizie  per i più giovani: -3,2% di under 40 in un solo anno. Nel periodo 2011-2016 si è perso un manager junior ogni due (-47,7%). «L’occupazione si crea con la crescita, e non si cresce se non si fa industria - commenta il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla (nella foto) - Per la ripresa del settore industriale gli investimenti in infrastrutture e tecnologie rischiano di restare lettera morta se non sono accompagnati da investimenti nel capitale umano, soprattutto in quello ad alta qualifica professionale che ha la responsabilità delle scelte sul futuro delle aziende italiane».  Guardando esclusivamente i dati dell’ultimo anno, inoltre, le imprese che vantano al massimo 3 manager in organico riducono ancora la propria forza manageriale (-0,6% rispetto al 2016), mentre le grandi imprese, quelle con oltre 50 manager, la irrobustiscono di un +0,8%. Sono le realtà di media dimensione (da 11 a 50 manager), a fare il salto di qualità crescendo di un +3,5% nel 2016.

METRO

Articoli Correlati
Job