Job

Il ricambista 2.0 che vende online

WWWORKERS

 
Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro. 

Ha ripensato l’azienda di famiglia partendo dall’e-commerce. Addirittura in un mercato tradizionale come quello dei ricambi d’auto, affidato solitamente alle officine. Per Stefano Calzaretta, 29enne laureato in ingegneria dell’automazione all’Università Federico II di Napoli, una sfida quasi impossibile è stata vinta abbracciando la rete.

Così la storia di Ricambi Smc ha un prima e un dopo. E come spartiacque la vendita online, grazie all’intuizione di Stefano. «Ho iniziato a lavorare in azienda quando mio papà ha avuto dei problemi di salute. All’inizio non è stato semplice. Vendevamo per il 90% alle officine meccaniche».

Siamo nella zona industriale di Oliveto Citra, quattromila anime in provincia di Salerno. Da qui nasce la figura del ricambista digitale. E grazie alle vendite su eBay il punto vendita di ricambi sui mille metri quadrati nato quarant’anni prima è riuscito a raddoppiare con altri uffici e un magazzino aggiuntivo. Le batterie e i lubrificanti per le moto sono stati i primi prodotti messi in vendita. E la risposta è stata immediata. «Abbiamo iniziato a fare due spedizioni al giorno. Oggi siamo sui 500 ordini con una quindicina di persone al lavoro, addirittura la metà dell’azienda».

Così un’attività a conduzione familiare è diventata leader in Italia nei ricambi. «Nel nostro segmento molto tradizionale siamo stati pionieri. Abbiamo provato a integrare il business cercando di apportare l’innovazione nel rapporto col cliente consumatore finale. Oggi il privato compra e porta il pezzo in officina. E risparmia», precisa Stefano.

«La cosa che ci rende più orgogliosi è che siamo riusciti a dare un’opportunità di lavoro ai ragazzi della zona: molti di questi se ne sarebbero andati, mentre ora riescono a mettere a frutto le competenze nel loro territorio». Oggi l’azienda di ricambi offre un pacchetto anche alle officine perché mette in contatto l’utente per il servizio di montaggio più vicino. E così l’online diventa un’opportunità anche per i meccanici.

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti

Articoli Correlati
Job