Sport

Il triplete della Juventus passa due volte dall'Olimpico

Calcio

CALCIO Due terzi del triplete passano da Roma. In quattro giorni, per di più. Domenica sera la Juventus potrà infatti vincere il suo sesto scudetto di fila se uscirà dall’Olimpico con almeno un pareggio contro i giallorossi: poi, mercoledì, sotto con la Lazio per la finale di Coppa Italia. Non male, come antipasto dell’atto conclusivo di Champions del 3 giugno. «Roma è una delle mie città preferite – hadetto ieri Dybala a Sky -. In quello stadio ho esordito con il Palermo, tornarci ha un significato speciale. Ci basta il pareggio? Noi giochiamo sempre per vincere». Verità. E non è una frase fatta. Anche da questi particolari si giudica davvero una grande squadra: mentalmente sempre aggressiva a pronta alla battaglia per i tre punti. Dybala, ovviamente, sarà della partita. Perché da lui non si può prescindere: anche contro il Monaco ha dimostrato grandi letture e prontezza di riflessi nello scegliere sempre la miglior soluzione possibile in un ridottissimo lasso di tempo. Per la serie: il "21" che ha sulle spalle ha trovato un altro granpadrone dopo avere caratterizzato le esperienze bianconere di Zidane e Pirlo. «Ammiravo la tecnica di Zizou, faceva sembrare tutto facile. Adesso sta dimostrando di essere bravo anche come allenatore». Ieri Allegri ha ricevuto anche buone notizie da parte di Khedira, uscito contro il Monaco per un guaio muscolare: per la sfida contro la Lazio (assente lo squalificato Pjanic) dovrebbe esserci.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport