Spettacoli

Elegante e suadente Bryan Ferry torna live

Milano/Musica

MILANO È un nome storico del rock, famoso per la voce suadente e lo stile elegante e ricco di glamour. Grande attesa e tutto esaurito da giorni per il ritorno di Bryan Ferry, domani al Teatro degli Arcimboldi in apertura del suo tour europeo. 

E sarà un concerto da non perdere. Perché l'artista inglese, oggi 71enne, ha carisma e talento da vendere, con alle spalle una carriera da fuoriclasse prima coi Roxy Music e poi da solista. 

La scaletta, una ventina abbondante di brani, sarà una sorta di antologia, in cui dovrebbero trovare spazio molti classici della vecchia band, da “Avalon” a “Love Is the Drug” e “Virginia Plain”, assieme a hit soliste come “Slave to Love” e alcune cover, genere in cui Ferry è maestro.

In apertura si esibirà la gallese Judith Owen, cantautrice e pianista di culto, più volte accostata a big come Joni Mitchell, Carole King e Tori Amos.

Nell'attesa, ecco per stasera allo Spirit De Milan, per Rock Files Live!, i torinesi Statuto con il venticinquennale di “Zighidà”, il loro disco più famoso e più venduto. 

Al Teatro Leonardo, da oggi a venerdì, si svolgerà “Area M per John Coltrane”, minifestival in omaggio al grande jazzista con Monday Orchestra meets Pietro Tonolo, l’Orchestra di Via Padova e Artchipel

Al Blue Note ritroveremo il pianista Bob James, considerato uno dei padri fondatori dello smooth jazz, mentre al Magnolia il danese Jacob Bellens terrà un concerto per piano solo. 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli