Opinioni

Complottisti da tastiera che insultano tutti e la loro intelligenza

Maurizio Baruffaldi

Le scie chimiche che dovrebbero influenzare il nostro intendere e volere. I vaccini che vogliono colpire il nostro sistema immunitario. Gli sbarchi sulla Luna mai successi, simulati in laboratorio come plastici di un presepe. Le elezioni manipolate per far vincere sempre chi sta con i poteri forti (non si sa cosa siano, ma riempiono la bocca). Il metodo Stamina condannato solo perché ostacolato dalle case farmaceutice, e non perché sia una roba da fattucchiere. Uno studio scientifico di questi giorni, fatto analizzando un campione di 3.050 individui, selezionati in modo casuale su dati Itanes (Italian national election study) e interpellati dalla Swg tra il 7 e il 13 dicembre 2016, dimostra che il cospirazionista è nella maggioranza giovane, poco istruito, e vota a destra o M5S. La sua paranoia, e lo sconforto, lo portano a nutrirsi del mangime populista. E del falso mirato. E a ritenere complotto dei poteri forti anche questo studio statistico. In ordine di tempo, perché ogni settimana c'è n'è una nuova, è uno di quelli che ha infangato in modo violento e irriferibile le Ong (ovviamente sempre dietro la tastierina da onnipotente impotente), dopo che una mezza voce aveva ventilato fossero collusi con gli scafisti, e pure con l'Isis! Ovviamente si è dimostrata una bufala enorme, ma non si torna indietro: ormai il popolo dei pecoroni alimentati online si è fatto la sua idea malsana e se la tiene. L'abbiamo già scritto: non vogliono la verità, ma una cosa che li fa star bene, che nel loro caso è poter continuare ad odiare il nemico vago dei poteri forti, o preciso del soggetto che hanno deciso sia al loro servizio. È una sempre più consistente parte di italiani che si sta nutrendo di boiate a ripetizione: non si fa in tempo a dichiararle false che ormai le hanno già digerite, pronti a mettere like e condivisione a qualche altra nuova, insulsa notizia inventata. Che per loro diventa Bibbia. Le Bieche Scritture di questo TecnoEvo. Anche persone alle quali avrei dato credito, per amicizia e stima, sono cadute in questa pozza del nulla e del rancore. E insultano, oltre che a ventaglio, anche la loro stessa intelligenza.

MAURIZIO BARUFFALDI

GIORNALISTA

Articoli Correlati
Opinioni