Spettacoli

«Sono infastidito da questa società»

Musica/Nuovo cd di Izi

ROMA  Alle spalle ha una storia difficile, fra problemi familiari, fuga da casa, lavoretti saltuari, vita di strada. E, come se non bastasse, la dura convivenza col diabete cronico. Il tutto a solo 21 anni. Poteva finire male, invece Diego Germini, in arte Izi, è diventato uno dei rapper più interessanti in circolazione. 

Già attore nel film “Zeta”, ha da poco pubblicato un nuovo cd, “Pizzicato”, già primo in classifica su iTunes, che sta presentando in un instore tour (venerdì a Roma e il 16 a Torino): «Pizzicato sta per infastidito da una società superficiale e priva di valori. Ma mi sento anche pizzicato dall'alto, come se qualcuno lassù mi avesse scelto per raccontare la mia verità. E, senza presunzione, essere d'aiuto ai ragazzi con la mia esperienza».

Izi, rispetto ad altri, è un rapper colto, con un bagaglio di buone letture, film e ascolti che mette nella sua musica, fra rime, elettronica, ritmo e melodia. 

«Sono cresciuto coi cantautori. Ed essendo di Genova non posso non amare De André. In fondo il suo approccio al mondo degli ultimi non è troppo dissimile da quello del rap». 

Nel disco, oltre ai singoli “Pianto” (più di un milione e seicentomila visualizzazioni), “Tutto torna” e il nuovo “Distrutto”, spicca la collaborazione con Fabri Fibra in “Dopo esco”: «È la testimonianza che due generazioni diverse possono convivere. Parliamo di “canne”, ma è una metafora del rapporto fra bene e male». 

E il futuro? «Non voglio farmi rovinare dal successo: Izi non dovrà mangiare Diego. Voglio mantenere la genuinità e la trasparenza che mi hanno portato fin qui».

DIEGO PERUGINI

Spettacoli