Sport

La tappa sull'Etna allo sloveno Polanc

Giro d'Italia

CICLISMO  Primo arrivo in salita al Giro d'Italia del Centenario e vittoria dello sloveno 25enne Jan Polanc (EAU), che ha tagliato in solitaria il traguardo al Rifugio Sapienza, a quota 1900 metri, sull'Etna, a conclusione della quarta tappa, da Cefalu' a Etna di 181 km. E cambia ancora la maglia rosa: ad indossarla oggi e' il lussemburghese Bob Jungels (team Quick Step). Erano due le asperità da affrontare: Portella Femmina Morta, a quota 1524 e a metà percorso, Gran premio della montagna di seconda categoria, e per l'appunto quella che portava al Rifugio Sapienza, considerato di prima categoria. Polanc è stato sempre in fuga, per circa 179 chilometri. I corridori venivano dal giorno di riposo e ripartire subito con una tappa in salita è sempre un'incognita. Era una tappa di media montagna, ondulata nella prima parte per poi arrivare all'asperità di Portella Femmina Morta, salita lunga 32,8 km con pendenza media del 4,5% e massima dell'8%. Poi lunga discesa e quindi da Bronte verso l'Etna, 18 km con dislivello di 1.187 metri, pendenza media del 6,6% e massima del 12, salendo lungo i tornanti del versante sud del vulcano, in uno scenario di lava nera solidificata. Decimo il "padrone di casa", Vincenzo Nibali.

METRO

Articoli Correlati
Sport