Fatti&Storie

Al via la seconda fase del restauro del Mausoleo d'Augusto

RESTAURO

ROMA «Il Comune vuole trovare nuove collaborazioni con dei partner intelligenti, così come si è dimostrata la Fondazione Tim per la lungimiranza su questo intervento al Mausoleo d’Augusto»: con queste parole ieri il  sindaco di Roma Virginia Raggi  ha presentato alla stampa la seconda fase del restauro del Mausoleo d'Augusto, che partirà grazie alla donazione di  6 milioni di euro da parte della Fondazione Tim.
Al termine della visita presso il cantiere, alla domanda su quali fossero i nuovi partner privati su cui stesse ragionando il Campidoglio per nuove iniziative, la Raggi ha risposto: «Il futuro è pieno di sorprese».  La partnership tra Campidoglio e Fondazione Tim vuole restituire  visitabilità al Mausoleo attraverso la realizzazione di interventi per il ripristino delle condizioni adeguate di percorribilità da parte del pubblico, in vista della creazione di un futuro spazio museale, che sarà anche multimediale. In particolare saranno realizzati impianti di illuminazione, di sicurezza, antincendio e anche  di videosorveglianza.

Biglietti gratis
«Stiamo ragionando nel rendere i musei civici gratuiti per i residenti,  e a pagamento per i turisti»: così sempre ieri il vicesindaco e assessore alla cultura di Roma Luca Bergamo ha risposto  a chi gli chiedeva se l'accesso al Mausoleo d’Augusto, la cui riapertura è prevista tra due anni, sarà a pagamento o meno per i residenti.

METRO

Fatti&Storie