Fatti&Storie

Atm: venerdì la proroga del Contratto di servizio

MILANO/TRASPORTO

TRASPORTI Un ripensamento generale sul sistema dei trasporti milanesi. È quello che annuncerà venerdì il neo-presidente di Atm, Luca Bianchi, in commissione trasporti a palazzo Marino. Sarà un incontro importante, visto che sarà annunciata la proroga di un anno del contratto di servizio.

Un passaggio affatto formale, considerate le turbolente settimane che hanno accompagnato l’avvicendamento dell’ex presidente Rota con i nuovi vertici. La riflessione dovrebbe portare ad alcuni passi indietro rispetto alle riduzioni ai servizi scattate nel febbraio scorso, quando cioè si decise di allungare gli intervalli tra i treni del metrò e dei mezzi di superficie nei giorni festivi, nonché il taglio di una decina di corse notturne.

Una decisione, conseguenza dell’accordo sull’anticipo dell’apertura del metrò, presa per far quadrare i conti a parità di risorse secondo il Contratto di servizio vigente. Il Pd non aveva mai nascosto le proprie perplessità, considerando soprattutto l’avanzo di cassa di Atm, che ha chiuso il 2016 con un utile di 38,8 milioni.

Perché non utilizzare parte del tesoretto per tornare ai servizi pre-febbraio? Si chiedono in maggioranza. Allora il no di Rota era stato granitico, oggi, con Bianchi si starebbe trasformando in un “sì, parliamone”. Secondo le indiscrezioni,  il primo provvedimento potrebbe riguardare le frequenze, mentre per le corse notturne società e Comune vogliono prendersi un po’ di tempo per decidere. ANDREA SPARACIARI

Fatti&Storie