Fatti&Storie

Milano la città più smart per Tpl e green economy

Milano

MILANO Migliore città italiana per produttività, numero imprese green e offerta di trasporto pubblico, quindi complessivamente un “modello smart” di riferimento per le altre città italiane. Tuttavia ancora molto indietro su ambiente e legalità, voce quest’ultima nella quale si posiziona addirittura all’ultimo posto nel ranking italiano.

È il profilo che emerge dall’anticipazione del rapporto ICity Rate di Fpa (la società che organizza il forum Pa), la classifica che analizza il posizionamento dei Comuni capoluogo rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Per il quarto anno consecutivo la metropoli lombarda si è piazzata davanti a tutti, grazie al numero di imprese green (30,48%); all’offerta del trasporto pubblico locale calcolata per migliaia di posti-km (14,7 contro il valore minimo di 3,3 di città come Sondrio, Ragusa, Imperia); alla dotazione di veicoli in sharing, sia automobili (351) che biciclette (4.650), servizi che mancano ancora in molte città; al numero di zone a traffico limitato, dove però è preceduta da Bergamo, prima in Italia con 14,3 km2.

Le “spine”
Queste le rose, poi ci sono le spine, come la qualità ambientale, dove la città si posiziona al 27° posto nel Paese. Va ancora peggio per quanto riguarda la legalità – considerando sicurezza, corruzione, efficienza del sistema di giustizia, livelli di criminalità -, qui la classifica è impietosa, mettendo la  città all’87° posto, cioè ultima in Italia. METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie