Fatti&Storie

Bufera vaccini, la Rai: «Report non chiude»

Vaccini

ROMA «Report è una delle pochissime trasmissioni d’inchiesta che fa servizio pubblico, se la chiudono devono fare lo stesso con tutti gli altri programmi di approfondimento. E trasformino quindi la Rai in una vetrina di soap opera. Così la Rai non sarà più servizio pubblico. Se sospendono Report gli italiani sospendano il pagamento del canone». Parole di Roberto Fico, presidente M5S della Vigilanza di Viale Mazzini, dopo la bufera sulla trasmissione dedicata ai vaccini Hpv. Ma la presidente Rai, Monica Maggioni, fa sapere che il programma non corre alcun pericolo. «Ho sentito le ricostruzioni più fantasiose - dice la presidente - nessuno ha mai pensato per un secondo di chiudere Report, non è mai passato per la testa di nessuno. Il problema non è la chiusura di Report, ma dobbiamo tenere conto dell’effetto dirompente che hanno alcune affermazioni veicolate dal servizio pubblico».

Renzi: basta apprendisti stregoni

 
E la polemica, oltre agli strascichi scientifici (ieri è intervenuta la Simg), diventa tutta politica. «Lo dico forte e chiaro: credo nella scienza, non negli apprendisti stregoni. Mi fido del pensiero dei medici, non degli algoritmi dei portavoce», ha dichiarato l’ex premier e segretario del Pd Matteo Renzi. Immediata la replica del M5S: «Riteniamo le vaccinazioni un fondamentale strumento di tutela della salute: cittadini vaccinati sì, ma in modo consapevole». Quanto a Renzi, «fa una demagogia avvilente e usa la scienza come una clava».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Vivere senza supermercato