Spettacoli

Da Welsh a Gabbani è Tempo di Libri e oltre

Irvine Welsh/ITrainspotting

MILANO Lettori come protagonisti in una varietà d’incontri, tavole rotonde, reading, spettacoli, lectio ed interviste. È quanto accadrà, da domani al 23 aprile, ai padiglioni di Fiera Milano Rho per “Tempo di Libri”, la prima edizione della nuova Fiera dell’editoria italiana promossa da La Fabbrica del Libro. Qui, attraverso lo strumento dell’alfabeto, ogni visitatore potrà costruire il suo personale “Tempo di Libri” rispondendo così alla seduzione del nome di un autore, di una storia, di un grande tema o semplicemente scegliendo la sua lettera preferita.
In diciassette sale, oltre a un auditorium da mille posti, troveranno spazio i 524 espositori e gli oltre duemila autori ospiti. Si andrà da Irvine Welsh che condurrà in un viaggio nel tempo con destinazione “Trainspotting” a Mohsin Hamid, l’autore del bestseller “Il fondamentalista riluttante”, da RJ Palacio, la creatrice di “Wonder”, ad Edna O’Brien, la decana delle scrittrici irlandesi, fino a premi Strega come Maurizio Maggiani, Margaret Mazzantini e Melania Mazzucco. E già domani, alle 12.30, in Sala Verdana, Roberto Saviano e Marco Damilano costruiranno un racconto del nostro paese tra gioventù bruciate e orizzonti di speranza, mentre, alle 18.30, sempre in Sala Verdana, si terrà l’incontro “Se questo è karma” con Francesco Gabbani.

Ma la grande festa dei libri non finirà qui. Perché dal tramonto tutto si trasferirà in città e in provincia con “Fuori Tempo di Libri” dove ci sarà spazio per letture a voce alta, cocktail letterari, giochi, aperture serali di biblioteche e librerie, performance musicali e maratone di lettura con ospiti scrittori e cantanti tra cui Piero Pelù, Samuel, Manuel Agnelli, Michele Bravi, Federico Zampaglione e Max Paiella (Info: tempodilibri.it).

ANTONIO GARBISA

Spettacoli