Sport

Dybala da sogno Barcellona steso: 3-0

Champions

CALCIO Pum pum, pum: Juventus-Barcellona 3-0. Due gol di Dybala e uno di Chiellini, per gradire. Magari non siamo ancora di fronte al passaggio di consegne, perché Messi non è ancora pensionabile e anche ieri sera ha giocato la sua più che discreta partita: però, signore e signori, che Joya il 21 bianconero. Due reti in quindici minuti, entrambe le volte con quel sinistro magico sul quale ter Stegen (indeciso) nulla ha potuto. E quindi: qualificazione alle semifinali di Champions più che raggiungibile, come nei sogni e nelle speranze dei 14 milioni di tifosi juventini sparsi per l’Italia. Certo, nulla può essere considerato scontato al cospetto dei marziani blaugrana specie dopo che gli stessi hanno ribaltato il 4-0 di Parigi, però concretizzare due imprese a distanza di poche settimane l’una dall’altra non sarà compito facile nemmeno per loro.
La Signora è stata superiore in tutto, dal primo minuto in avanti. Con tutte le sue stelle in campo, con un Dybala chirurgico e una difesa attentissima a non concedere spazi, annullando Neymar e Suarez, sovrastando Mascherano in mezzo al campo e via di questo passo. Cuadrado faceva subito a fettine Mathieu, Dybala ringraziava e pennellava di sinistro il vantaggio: poi uno strappo di Mandzukic degno del miglior Bolt permetteva poco dopo allo stesso argentino di raddoppiare. Tutto bello, tutto quasi facile anche se Messi aveva messo Iniesta davanti a Buffon, la cui manona aveva tuttavia prontamente chiuso la porta. Poca roba, il Barca: un gol annullato a Messi (fuorigioco di Suarez) e poco altro nel primo tempo. Poi, nella ripresa, la Juve passava ancora con un colpo di testa di Chiellini su angolo di Pjanic, minacciando ter Stegen un paio di volte con Higuain e non soffrendo nemmeno troppo, pur se un guizzo di Suarez costringeva Buffon alla deviazione e una scivolata di Chiellini con braccio troppo alto provocava brividi. Alla fine trionfo bianconero: meritato.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport