Fatti&Storie

Furti in corsia, rubati anche i giochi dei bimbi

TORINO

TORINO Blitz dei carabinieri del Nas di Torino, ieri mattina, all’ospedale Infantile Regina Margherita. I militari hanno effettuato delle perquisizioni nell’ambito di un’indagine, coordinata dal pubblico ministero Roberto Sparagna, che riguarda una serie di furti avvenuti all’interno del nosocomio nei mesi scorsi.

In particolare gli inquirenti sospettano di due sorveglianti che avrebbero rubato decine e decine di oggetti: sedie, biancheria ospedaliera, tavoli, arredi di ogni genere. I ladri avrebbero rubato anche i giocattoli destinati ad allietare le giornate dei bimbi ricoverati, monitor e videogiochi. Le indagini sono ancora in corso, ma al momento l’ipotesi di accusa è peculato. Le perquisizioni avrebbero riguardato non soltanto alcune aree dell’ospedale, ma anche le abitazioni dei portinai. Secondo gli inquirenti i due potrebbero non aver agito da soli, si sospetta anche la presenza di alcuni complici. Al momento il bottino si aggirerebbe intorno ai 5 mila euro.

L’indagine è partita circa cinque mesi fa, quando l’azienda ospedaliera ha cominciato a notare degli ammanchi e si è rivolta alle forze dell’ordine, raccontando anche di alcune “voci di corridoio” relative ai due sospettati. Ci sono ancora molti aspetti da chiarire e gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. L’azienda ospedaliera ha già annunciato che si costituirà parte civile nel caso la vicenda dovesse approdare in un’aula di tribunale. Al momento la refurtiva non sarebbe stata ancora trovata.

SIMONA LORENZETTI

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Amianto a scuola