Spettacoli

Baustelle cantano l'amore e la violenza

Bianconi/Bastreghi/Brasini /Baustelle

MUILANO E due! Dopo il trionfo di un paio di settimane fa, i Baustelle tornano stasera agli Arcimboldi per un altro “tutto esaurito”, che vedrà al centro “L’amore e la violenza”, disco pop profondo e accessibile al tempo stesso, che mescola ricordi e attualità, con un suono che rimanda all’elettronica Anni ‘80. «Sono canzoni d’amore in tempo di guerra – spiega il leader  Francesco Bianconi – Perché oggi siamo in guerra, un guerra diversa, che ti entra in casa. Così nel titolo sono usciti questi due opposti, l’amore e la violenza, così presenti nelle nostre vite. Ma non è un disco pessimista, anzi il contrario. Vuole infondere coraggio, dare una sferzata». I nuovi brani caratterizzeranno la prima parte del concerto, a cui seguiranno tanti classici d’autore del passato come “Charlie fa surf”, “Bruci la città” , “La guerra è finita” fino al bis di “Le rane”.
Al Fuorisalone, via Tortona 10/12, da stasera a domenica anteprima dell’Home Festival dedicata alla musica indie, con la partecipazione di Ex-Otago, Pau dei Negrita & Dj am:pm, Roshelle, Mudimbi e altri. Se, invece, preferite le raffinatezze e i virtuosismi del jazz, al Blue Note (ore 21, euro 30/35) suonerà un fuoriclasse della chitarra elettrica come Stanley Jordan, dallo stile particolare e avvincente.

Cambio d’atmosfera al Serraglio con l’arrivo dei Woods, americani di Brooklin con all’attivo una lunga serie di album, a cui s’è aggiunto di recente “City Sun Eater in the River of Light”, fra folk psichedelico e contaminazioni assortite (ore 21.30, euro 15 con tessera Acsi). Infine “Musica sulla frontiera”: Alessandro Mannarino incontra gli studenti dell’Università Bicocca oggi alle 15 (Aula Magna, Edificio U6), Paola Turci sarà alla Feltrinelli (piazza Piemonte) alle 18.30 per presentare il suo nuovo album “Il secondo cuore”.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli