Opinioni

Valeria Bruni Tedeschi diventa virale

David Di Donatello 2017

La cerimonia di premiazione dei David di Donatello è stata di una noia mortale. Ammettiamolo senza remore. Noioso perfino l’intervento di Roberto Benigni che è salito sul palco dopo una lunga serie di video che ne raccontavano la carriera. Una carriera che da anni lo vede impegnato non più sui set ma sui palchi, in giro per l’Italia, a re-citare Dante. Infatti s’è beccato il Premio alla carriera che fu.

L’unico momento di vita, di vita vera, l’ha portato Valeria Bruni Tedeschi che ha snocciolato un discorso degno di uno splendido monologo teatrale dopo aver ritirato il premio come miglior attrice per il film “La pazza gioia” di Paolo Virzì.

Lei sì che ha incantato. Soprattutto perché quel suo discorso ricalcava in pieno quelli dei precedenti premiati che nei trenta secondi a loro disposizioni sono riusciti a ringraziare pure il pappagallino di un loro cugino di terzo grado che vive in Kamchatka.

E l’incanto immediatamente si è spostato sui social. Il suo discorso è diventato virale già dopo poche ore dal suo pronunciamento.

Quel “Ringrazio Basaglia” o “l’amica della focaccia” o ancora “ringrazio la mia psicanalista” ha cominciato a vivere di vita propria. E allora giù  a scrivere tutti quanti i loro ringraziamenti stile ValeriaBruniTedeschi su Facebook e Twitter. Giù a cercare di imitare la bravura di un’attrice che riesce a ridere e a piangere contemporaneamente. Giù a voler essere a tutti i costi un po’ come lei, piena di “pazza gioia”. C’est la vie, mon ami. 

PATRIZIA PERTUSO

Articoli Correlati
Opinioni