Motori

Model year 2017 le novità del della Mazda CX-5

Mazda CX-5

Cinque anni dopo il lancio, il SUV compatto di Mazda, la CX-5 si rinnova. I cambiamenti estetici più evidenti hanno riguardato il frontale e la parte posteriore. In realtà il cofano è 10 cm più lungo, ma senza cambiare la lunghezza complessiva che rimane di 4550 mm. Cambiano anche la griglia e la forma dei fari, sia quelli anteriori, più sottili, sia i posteriori. Per sottolineare ancor di più le sue linee, debutta un colore speciale il Soul Red Crystal, una verniciatura a cinque strati molto brillante. Gli interventi sulla meccanica hanno migliorato la risposta dei freni e dello sterzo. Disponibile un motore a benzina 2.000 cc da 160 o 165 CV e due turbodiesel di 2.200 cc da 150 o 175 CV. In generale si nota un bel lavoro di contenimento del rumore in velocità che sfrutta piccoli interventi come lo spessore del parabrezza aumentato e i meccanismi del tergi anteriore che scompaiono quando non servono sotto il bordo superiore del cofano. Anche chi non occupa il sedile del guidatore ha qualche attenzione di più sulla nuova CX-5: dietro lo spazio c’è e non mancano le bocchette per il clima, due prese Usb e i vani portaoggetti. Il bagagliaio è rifinito bene e, a richiesta, con apertura elettrica del portellone. La nuova Mazda CX-5 sarà in vendita da giugno a prezzi che partiranno da 30.000 euro per il 2.000 a benzina a due ruote motrici da 165 CV. Saranno, poi, disponibili il 2.000 a trazione integrale e 160 CV e il 2.200 a gasolio da 150 CV a trazione anteriore o 4x4 e son 175 CV solo 4WD.

C.CA.

Motori