Sport

Roma-Sassuolo 3-1 I giallorossi vincono in rimonta

Calcio

CALCIO Finisce 3-1: la rimonta cercata con il Lione, la Roma la trova con il Sassuolo. Sì, perchè i neroverdi emiliani ieri sera dopo nove minuti di gioco sul prato dell’Olimpico erano già in vantaggio: rete di Defrel, uno di quelli che nel mercato di gennaio avrebbero dovuto andare  a rinforzare la rosa di Spalletti -magari per far rifiatare Dzeko- e poi eccoli lì, che invece ti fanno pure gol. Nel pomeriggio mister president, James Pallotta, era stato a Trigoria, a salutare allenatore e squadra: del futuro però nemmeno una parola. Pallotta incontrerà il management questa mattina per iniziare a pianificare le prossime mosse della società in campo e fuori. Sul tavolo ci sono le spine dei rinnovi: da quello di Spalletti - cui la Juventus ed il Tottenham farebbero ponti d’oro-  a quello dei giocatori (Totti e De Rossi in primis).
  La rimonta
I giallorossi riescono comunque a rimontare lo svantaggio. È una Roma ferita, ma orgogliosa. La velocità di El Shaarawy e un gol di rapina di Salah ribaltano un primo tempo vivace ed “animato” anche da tanti errori in difesa da parte dei giallorossi che offrono spesso il fianco gli emiliani. Strootman è a tratti sontuoso.  Ma la svolta della partita avviene al 15’ del secondo tempo, quando esce Bruno Peres ed entra Dzeko. Con il bosniaco in campo, sale la prestazione collettiva della squadra che d’incanto  trova più profondità, compattezza ed efficacia. Dzeko butta dentro anche il gol del 3-1, e questa squadra si scopre di nuovo ancorata al suo uomo chiave e, di fatto, insostituibile (altro tema su cui Pallotta dovrebbe forse riflettere). La Roma dimentica le amarezze europee e riesce a riprendersi il secondo posto, tornando così a più due sul Napoli e a meno otto dalla Juventus.  
METRO

Articoli Correlati
Sport