Fatti&Storie

Alitalia, 2000 esuberi Sciopero il 5 aprile

la crisi alitalia

Il piano Alitalia prevederebbe 2.037 esuberi del personale di terra (1.338 rapporti di lavoro a tempo indeterminato, 558 a tempo determinato e 141 lavoratori all'estero). Secondo i sindacati, che hanno incontrato l'azienda, una quota rilevante degli esuberi tra il personale di terra dovrebbe riguardare 300-400 addetti alla manutenzione degli aeroplani: tali attività, secondo quanto riferiscono i sindacati, verrebbero infatti esternalizzate, cioè cedute ad altre società. Per questo il 5 aprile sarà sciopero.

Sciopero. "Abbiamo deciso unitariamente di proclamare sciopero il 5 aprile", ha affermato il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, al termine dell'incontro con l'Alitalia sul nuovo piano industriale. "Un piano - ha sottolineato il dirigente della Uilt - assolutamente non credibile che di certo prevede solo tagli agli organici e ai salari. Le ipotesi di incremento dei ricavi sui voli a lungo raggio, con 8 nuovi aerei nell'arco di 5 anni, è un'ipotesi molto remota che non ci dà la possibilità di credere che possano aumentare, anche alla luce degli ostacoli rappresentati dalle alleanze con la Delta e il gruppo Air France-Klm". 

Ball.  "Le misure relative al personale sono dolorose, ma necessarie, insieme alla riduzione di altri costi operativi, per stabilizzare la situazione finanziaria della Compagnia e a garantirne la sostenibilità di lungo termine. Questi cambiamenti sono essenziali se vogliamo competere in modo efficiente in un mercato del trasporto aereo europeo che è caratterizzato da una spietata concorrenza", ha detto l'amministratore delegato di Alitalia, Cramer Ball, che oggi ha presentato ai sindacati e al personale della Compagnia i dettagli del piano industriale 2017-2021 approvato dal Consiglio di Amministrazione il 15 marzo. "Insieme ai sindacati e con il sostegno del governo italiano, lavoreremo, come è giusto e doveroso che sia, per cercare il modo per ridurre il più possibile l'impatto sociale del piano sul personale coinvolto", ha aggiunge Ball. 

Governo. Il governo ha convocato per lunedì 20 marzo Alitalia e i sindacati dei trasporti Cgil, Cisl, Uil e Ugl. L'incontro si terrà al ministero dello Sviluppo Economico alle 16.30 alla presenza del titolare del dicastero, Carlo Calenda, del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti e del ministro dei Trasporti Graziano Delrio. 

Fatti&Storie
Vivere senza supermercato