Spettacoli

Il pop di Ed Sheeran per due live al Pala Alpitour

Torino/Musica

TORINO Un evento. Anzi, due. Senza esagerare. Perché stasera e domani al Pala Alpitour arriverà Ed Sheeran, una delle popstar più forti in circolazione, che proprio a Torino aprirà il suo tour mondiale. Giovane, antidivo, aria da “nerd”, ma con un tocco magico nello scrivere pezzi che piacciono un po' a tutti, superando le barriere generazionali, l'artista inglese ha da poco pubblicato un nuovo cd, “÷ (divide)”, già volato in testa alle classifiche di mezzo mondo e con numeri da record in fatto di streaming. 

La formula del rosso Ed non si discosta troppo dai passati successi: un mix vincente di stili e generi, dalla tradizione soul e blues alla modernità hip hop e dance, dalla canzone d'autore acustica alle sferzate elettroniche. Un pasticcio? Niente affatto. Perché Ed, oltre ad avere una voce duttile ed emozionale, sa dosare bene gli ingredienti e scegliere i collaboratori giusti, realizzando la sintesi perfetta del pop anni Duemila. 

I due live, già “esauriti” da mesi, lo vedranno al centro del palco con la sua chitarra, senza band ma con una serie di effetti audio per ricreare le atmosfere del disco. In più, una scenografia avveniristica con uno schermo gigante che arriva sino al tetto del palazzetto, quasi a coprire la platea.

Se non siete riusciti a trovare i biglietti, potete consolarvi con “Il ritorno dell'acciuga” al Cap10100, ore 21, festa per ricordare il ventennale dell’ottava edizione della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, svoltasi dal 17 aprile all’11 maggio del 1997.

Per l'occasione si terrà una serata a ingresso libero con musica dal vivo, performance, proiezioni di video e foto dell’epoca. Tra gli ospiti Party Kidz, Fratelli di Soledad, Mao, Powerillusi, Carletto e gli Impossibili, Michele D’Ottavio, Luigi Bertello, Cocito & Pastore, Andrea Famà e Guerrilla Spam.

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli