Spettacoli

Il ritorno del Liga tra vecchi e nuovi successi

Luciano Ligabue/LAPRESSE

MILANO Due sere con Ligabue. Il rocker di Correggio approda oggi e domani al Mediolanum Forum d’Assago (quasi tutto esaurito) col tour del suo ultimo cd, “Made In Italy”, uscito l’anno scorso. Un disco ambizioso e potente, un “concept album” che racconta le vicende di un antieroe nell’Italia travagliata dei nostri giorni.
«È una dichiarazione d’amore frustrato verso il mio Paese narrata attraverso le vicende di un personaggio, Riko, che è un po’ il mio alter ego», spiega. Una storia dal taglio cinematografico, che infatti potrebbe diventare in futuro un film, come ha annunciato lo stesso Ligabue. Ma, intanto, godiamoci questo nuovo spettacolo lungo e intenso, circa 25 brani con ampi estratti dall’ultimo cd, per esempio il recente e rockeggiante singolo “È venerdì, non mi rompete i coglioni”, ma dove non mancheranno classici come “Bambolina e barracuda”, “Non è tempo per noi”, sino al travolgente finale con “Balliamo sul mondo”, “Tra palco e realtà”, “Certe notti” e “Urlando contro il cielo”. Tutto esaurito anche al Fabrique per Bonobo, nome di culto della scena elettronica, mentre per i patiti del metal ai Magazzini Generali saranno di scena i Trivium. Al John Barleycorn, ore 21, il contrabbassista jazz Luca Garlaschelli si esibirà con l’armonicista Giuseppe Milici. Al Pacta Salone,  Piero Chianura presenterà “Tumbleweeds” per il progetto Pacta Sound Zone. Fabrizio Moro parlerà del nuovo cd, “Pace”, alle 18.30 alla Feltrinelli di piazza Piemonte.

 

DIEGO PERUGINI

Spettacoli