Spettacoli

Tra Cechov, Shakespeare e Dostoevskij sulla ribalta

Renato Sarti/Bebo Storti/Otello spritz (da Shakespeare)

MILANO Incentrato sul tema del tempo e sull’incapacità delle tre protagoniste di viverlo in armonia, “Tre sorelle” di Anton Cechov debutterà, da stasera al 19 marzo, al Teatro Studio Melato con la regia di Emiliano Bronzino in una nuova produzione di Teatro Piemonte Europa. Un testo dai molteplici livelli interpretativi simbolici che vedrà interpreti, nel ruolo del titolo, Fiorenza Pieri, Maria Alberta Navello e Maria Laura Palmeri, affiancate, tra gli altri, daAlberto Onofrietti, Marcella Favilla, Stefano Moretti e Massimo Reale (Info: piccoloteatro.org).
Un vero cavallo di battaglia del Teatro della Cooperativa, “Otello spritz (da Shakespeare)”, verrà rappresentato invece, da stasera al 12 marzo, al Filodrammatici con protagonisti Renato Sarti, Bebo Storti ed Elena Novoselova. Qui Otello, visto come un ex calciatore di fama mondiale convertito alla politica e divenuto per questo emblema dello straniero che si è affermato con successo in una realtà diversa dalla sua, saprà conquistarsi il cuore della giovane e bella Desdemona, figlia di un oligarca russo padrone di mezza Venezia (Info: teatrofilodrammatici.eu).
Mentre l’ultimo capitolo della Trilogia su Dostoevskij, lavoro portato avanti dalla compagnia “I demoni”, vedrà la luce, da stasera al 19 marzo, al Parenti con la regia di Alberto Oliva intitolato “Delitto e Castigo - Una discesa agli Inferi tra lucidità e follia” (Info: teatrofrancoparenti.it).
Al pianto e alle lacrime nella storia dell’arte e della musica è invece dedicato l’originale concerto-spettacolo “Eloquenza delle lacrime” di e con Benedetto Sicca di scena stasera alla Casa della Memoria (Info: lestanze.eu).
 
ANTONIO GARBISA

Spettacoli