Spettacoli

L’allegra vedova di scena con Maddalena Crippa

Teatro/Torino

TEATRO. Riscoprire pagine dell’operetta più acclamata al mondo, “La vedova allegra” di Franz Lehár, in una veste nuova ed originale che alternerà al racconto le più belle arie scritte dal celebre compositore austriaco. Lo farà, da domani al 12 marzo, dal palco del Teatro Gobetti una delle attrici più talentuose ed eclettiche del nostro teatro italiano, Maddalena Crippa, nello spettacolo “L’allegra vedova - Cafè Chantant”, diretta da Bruno Stori. Affiancata in scena da Giampaolo Bandini alla chitarra, Giovanni Mareggini al flauto ed all’ottavino, Mario Pietrodarchi alla fisarmonica e da Federico Marchesano al contrabbasso, l’attrice si sdoppierà, dando voce e carattere sia ad Hanna Glavari, la vedova allegra per l’appunto, sia al principe Danilo. Così, alternando le parti recitate con frammenti di dialoghi e monologhi, tradotti dal libretto originale di Leon Stein e Victor Leon, alle parti cantate con arie e duetti, Maddalena Crippa, che ama definirsi «un’attrice prestata alla canzone», affronterà una delle opere musicali più rappresentate al mondo. D’altronde, lei possiede come una seconda anima che le ha permesso di alternare i grandi personaggi di Shakespeare, Dostoevskij, Goldoni, Marivaux, Brecht a recital vitali e coinvolgenti, imperniati su epoche musicali diverse. È passata così da “Canzonette vagabonde”, in bilico tra brani italiani dagli anni ’20 ai ’40, a “Sboom”, una vera e propria carrellata di canzoni d’autore (teatrostabiletorino.it).

Antonio Garbisa

Articoli Correlati
Spettacoli