Fatti&Storie

Stadio della Roma Chiesto stop di un mese

Roma

ROMAUna sospensione dei lavori della Conferenza dei servizi decisoria e dei procedimenti connessi «per un termine non inferiore a trenta giorni al fine di superare le criticità e definire il procedimento con esito positivo».
È quanto è scritto in una lettera inviata da Eurnova (società soggetto proponente del progetto dello stadio della Roma) alla Regione. Nella lettera si evidenziano anche le «criticità» intercorse nell’iter. In particolare, dopo la sospensione della Conferenza del 31 gennaio (la prossima seduta è in calendario domani) si sono svolti alcuni tavoli tecnici per superare i problemi emersi dai pareri depositati da Roma Capitale e dalla città metropolitana. E inoltre si ricorda l’ultimo ostacolo, cioè l’avvio da parte della soprintendenza archeologica Belle Arti e paesaggio di Roma di un procedimento di dichiarazione di interesse culturale dell’ippodromo Tor di Valle. Serve tempo, insomma.  Anche perchè ha la Regione ha comunicato la sussistenza di «motivi ostativi» alla pronuncia favorevoli di compatibilità ambientale invitando la società (Eurnova, ndr) a presentare osservazioni e documentazione integrativa».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie