Fatti&Storie

Smog: scende il Pm10 ma è allarme siccità

Milano

AMBIENTE Scende il Pm10. Sabato le centraline hanno registrato valori sotto il livello di guardia: 37 mg/mc a Città Studi, 34 in via Senato e 33 al Verziere. In provincia: 32 ad Arese e 25 a Limito. E le rilevazioni di oggi (riferite ai livelli di ieri), potrebbero seguire lo stesso trend, considerando che domenica è stato il primo giorno con i divieti di circolazione per i veicoli più inquinanti, previsto dal Protocollo Aria in vigore (come oggi, del resto).

Uno stop scattato dopo i 7 giorni consecutivi di sforamento della soglia di 50 mg/mc della settimana scorsa. Ma è presto per gioire: è vero che il blocco viene sospeso dopo due giorni di seguito sotto soglia, tuttavia l’Arpa avverte che oggi ci saranno condizioni climatiche favorevoli all’accumulo di Pm10. Insomma, si potrebbe ripartire da capo.

Per questo ieri Legambiente ha ribadito la necessità di interventi più decisi, che vadano oltre l’emergenza. Per Balotta,  responsabile Trasporti dell’associazione, «Servono scelte di rilancio del trasporto pubblico con l’adozione di un’Authority per l’integrazione dei servizi  e azioni per la riduzione delle emissioni dagli impianti di riscaldamento domestici».  Infine, da registrare l’allarme di Coldiretti sulla siccità: a febbraio a Milano è caduto il 95% di pioggia in meno rispetto alla media (-85% in Lombardia). Condizioni che aumentano l’inquinamento. METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Uranio impoverito