Fatti&Storie

Pendolari: ecco il bonus ma solo grazie al Comitato

TORINO

TRASPORTI Buone notizie per i pendolari piemontesi. La Regione Piemonte è infatti pronta a riversare nelle tasche di coloro che viaggiano in treno il bonus per i ritardi registrati sulle tratte ferroviarie nel 2016. Era dall’anno 2013 che il bonus non veniva versato. Merito del lavoro fatto dal Comitato pendolari della linea Milano-Domodossola-Arona che nei giorni scorsi ha avuto un incontro a Torino con i rappresentanti dell’Agenzia per la Mobilità piemontese, con l’assessore ai Trasporti del comune di Verbania Laura Sau, l’assessore ed ex vice sindaco di Arona, Claudio Peverelli e Paolo Milanesi in rappresentanza della Regione Piemonte.

Soldi anche ai disillusi
«In quell'occasione – spiega Lisa Tamaro, Presidente del Comitato pendolari della Milano-Domodossola-Arona – ci è stato riconosciuto il grande lavoro fatto in questi mesi, grazie al quale è stato possibile ottenere il bonus per i ritardi. La Regione si è impegnata a trovare la formula adatta affinché possano ottenere il bonus anche quei pendolari che, convinti che il rimborso fosse un’utopia, non hanno tenuto la ricevuta degli abbonamenti del 2016».

Una tratta cogestita
Il risultato era tutt’altro che scontato, visto che la tratta in questione è cogestita da Piemonte-Lombardia. Questo ha sempre creato dei disguidi sul reale calcolo del ritardo e su chi dovesse rimborsare. Per questo il Comitato ha chiesto che per calcolare l’effettivo ritardo dei convogli, si tenga conto anche di un tappa intermedia tra la partenza e la destinazione e si faccia una sorta di media ponderata.

«L’ideale sarebbe fare una misurazione a metà strada, ad esempio a Gallarate o ad Arona – sottolinea il presidente Tamaro – . In questo modo il ritardo rilevato sarebbe più vicino rispetto a quello percepito dal pendolare. Ci rendiamo conto che si tratti di  una procedura complicata, vista la doppia competenza, tuttavia sembra la migliore».
Non solo i pendolari hanno chiesto anche il potenziamento della linea Arona-Domodossola.
REBECCA ANVERSA

Articoli Correlati
Fatti&Storie