Spettacoli

Il solista Samuel esplora l'amore

TORINO

MUSICA È un torinese doc e da anni tiene alta la bandiera del pop-rock d’autore made in Italy. Prima coi Subsonica e ora da solista. Samuel sarà venerdì protagonista di un incontro (con firmacopie) alla Feltrinelli di Stazione Porta Nuova, ore 18, dove presenterà il suo primo cd in proprio, “Il codice della bellezza”.

Un assaggio lo abbiamo già avuto coi singoli “La risposta” e “Rabbia” e, soprattutto, con “Vedrai”, presentato all’ultimo festival di Sanremo. È un lavoro moderno e accattivante, che unisce il tocco elettronico del produttore Michele Canova al gusto pop e alla voce calda di Samuel. Tra gli ospiti Jovanotti, coautore di alcune tracce e protagonista del duetto su “Voleva un’anima”. «L’album contiene la mia voglia di musica, molta melodia, voglia di saltare ma anche di cadere - spiega - Volevo affrontare il tema più popolare del mondo, l’amore, in tutte le sue sfaccettature». Samuel tornerà dal vivo per due attese anteprime l’11 e 12 maggio all’Hiroshima (entrambe sold out).

Nell’attesa, da seguire venerdì al FolkClub il cantautore americano di culto James McMurtry, seguito sabato dal Madre Tierra Trio, fra jazz e musica latina.
Alle Officine Corsare, venerdì, potremo ascoltare la cantautrice marchigiana Serena Abrami, mentre sabato allo Spazio 211 ritroveremo il cantautore e polistrumentista inglese Duke Garwood con “Garden Of Ashes”.

Il Blah Blah risponde coi live di Ottone Pesante (venerdì), The Castillos (sabato) e Nick Oliveri (domenica). Alle Officine Ferroviarie, domani, lo scatenato Matthew Lee, artista pesarese innamorato del rock’n’roll pianistico anni Cinquanta, presenterà lo spettacolo “Italian Roots”. DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli