Mobilità

Omoove, una piattaforma per il car sharing

Mobilità

INTERVISTA. Omoove offre soluzioni tecnologiche dedicate alla sharing mobility. Grazie alla sua piattaforma cloud permette il rapido sviluppo di offerte new mobility ai suoi clienti: compagnie assicurative, fleet manager, car makers ed operatori di car sharing e corporate car sharing. Omoove opera più di 10 servizi di car sharing in 14 città con  3.500 vetture e scooter, 600.000 utenti registrati e oltre 370.000 noleggi al mese. La società ha sede a Roma ed uffici di rappresentanza in Francia, Spagna, Regno Unito, Germania e Stati Uniti. 
Abbiamo intervistato Edwin Maria Colella, Chief Sales and Marketing Officer di Omoove.
Che cos’è Omoove? 
Omoove  è il leader europeo nell’offrire soluzione tecnologiche per la mobilità in condivisione, con un elevato numero di clienti, vogliamo offrire agli operatori di carsharing soluzioni tecnologiche per fare il loro business e alle società di corporate carsharing di abilitare queste iniziative per i loro dipendenti. Per noi la mobilità in condivisione, sia essa smart o share mobility, è una parte importante e preziosa delle attività che stiamo portando avanti.
Un esempio?
Per esempio Enjoy  utilizza la nostra piattaforma tecnologica per gestire le sue vetture, per fare in modo di raccogliere le registrazione degli utenti e le prenotazione delle vetture. La piattaforma Omoove consente a qualunque società, che volesse diventare operatore di carsharing o a qualsiasi privato di usufruire di questa soluzione tecnologica già pronta.
Chi sono i vostri clienti? 
Al momento in Italia sono gli operatori Enjoy , Io Guido, GirAci,  in Francia Code Rousseau. Ci rivolgiamo anche agli scooter ed entro l’anno ci occuperemo anche delle biciclette. Ma soprattutto ci rivolgiamo agli operatori piccoli che per esempio vogliano fare carsharing in una località balneare solo per 2 mesi l’anno. Siamo aperti anche ai giovani  che volessero sviluppare e condividere i loro progetti con noi.

DILETTA PIAZZA

Articoli Correlati
Mobilità