Fatti&Storie

Muore di meningite una donna di 49 anni

Milano

CITTA' La meningite colpisce. Ancora. Una donna di Truccazzano è morta ieri notte al San Raffaele, e una bambina di 7 mesi è ricoverata dall’altro ieri in condizioni critiche al “Buzzi”. Entrambe le notizie (i ceppi di meningococco sono ancora ignoti) sono state diffuse ieri da Giulio Gallera, assessore alla Sanità del Pirellone. La donna di Truccazzano aveva 49 anni, era stata ricoverata in condizioni gravi, in rianimazione, martedì scorso. Lavorava  presso un’azienda della provincia di Monza e Brianza «pertanto il personale del Servizio di Igiene Pubblica di ATS Città Metropolitana di Milano sta mettendo in atto tutti gli interventi di profilassi necessari in stretta collaborazione con ATS Brianza», ha aggiunto l’assessore, specificando che la profilassi antibiotica è già stata attivata nei confronti dei 4 famigliari e di 12 persone appartenenti alla cerchia dei contatti stretti. Persino la parrocchia che frequentava la donna è stata coinvolta: il farmaco per la profilassi verrà distribuito anche a 37 minori e a 23 adulti, tutti individuati come contatti stretti.

Una famiglia rumena
Anche per la bambina le autorità sanitarie stanno eseguendo la profilassi dei contatti, ma in questo caso essi sono limitati a famigliari e parenti: la bambina non frequenta comunità. Inoltre, non è iscritta al SSR, non ha un pediatra di libera scelta e non ha fatto nessuna vaccinazione. La sua è una famiglia rumena che vive in appartamento, in cui «non sono emerse evidenti situazioni di trascuratezza ma di fragilità sociale», conclude Gallera.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie