Sport

La Roma è splendida Dzeko è il suo profeta

Europa League

CALCIO È sempre più la Roma di Edin Dzeko: grazie una tripletta del bosniaco e a un gol di Emerson Palmieri i giallorossi si impongono  4-0 in casa del Villareal ipotecando il passaggio agli ottavi di finale di Europa League. Prestazione di grande solidità della squadra di Spalletti, che controlla nella prima parte di gara la foga degli spagnoli per poi piazzare quattro zampate a cavallo dei due tempi. Spettacolare il gol di Emerson dalla distanza, poi Dzeko si conferma sempre più punta di diamante di questa Roma. Per il bosniaco sono già 26 i gol stagionali fra tutte le competizioni, con 8 reti è anche capocannoniere del torneo. Il ritorno dell’Olimpico sarà a questo punto una pura formalità.  All’Estadio de la Ceramica, Spalletti schiera Stephan El Shaarawy  dal primo minuto. Il Faraone con Radja Nainggolan agirà a supporto di Edin Dzeko. Tra i pali, Alisson, mentre a centrocampo il tecnico giallorosso rilancia De Rossi. La Roma inizia subito con personalità e al 30’ va in vantaggio: Emerson ruba palla proprio a Castillejo, si accentra e dai venti metri fulmina il portiere con un destro all’incrocio. Nel secondo tempo il Villareal prova a stringere i tempi e si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. Ma si apre ai contropiedi della Roma con El Shharawy e il neo entrato Salah. Ed è proprio su un assist perfetto dell’egiziano che al 64’ Dzeko  firma il 2-0.
Il raddoppio giallorosso taglia letteralmente le gambe al Villareal.  Nel finale la Roma dilaga con altri due gol dello scatenato bomber bosniaco.

C.CR.

La Fiorentina è corsara magia di Bernardeschi

CALCIO Una pennellata mancina di Federico Bernardeschi su punizione consente alla Fiorentina di espugnare il Borussia Park di Moenchengladbach 1-0 e di mettere una seria ipoteca sul passaggio agli ottavi di finale di Europa League.
Una vittoria sofferta, frutto di una prestazione di grande applicazione difensiva per fermare i tentativi della compagine tedesca. Ci ha pensato poi il talento di Carrara a sbloccare il risultato con un sinistro a giro telecomandato e sul quale Sommer non ha potuto far nulla. Fra sette giorni al Franchi la viola potrà impostare una partita forte di un vantaggio importante, ma guai a sottovalutare la voglia di riscatto dei tedeschi.

METRO

Articoli Correlati
Sport