Libri

Come riempirsi la vita con “Qualcosa di troppo”

Libri/Gamberale

L'INTERVISTA Una bambina che non è come tutte le altre bambine. Una principessa che non ha niente a che vedere con le altre di sangue blu che si accontentano di una corona in testa e i sudditi a fare la riverenza. Una che scalciava, correva. Sempre più degli altri. Una vita senza stare in panchina un attimo, neanche per cambiarsi le scarpe.“Qualcosa di Troppo”, più che il nome della principessa del nuovo libro di Chiara Gamberale (“Qualcosa”, Longanesi, p. 192, euro 16,90 con le illustrazioni di Tuono Pettinato), è la storia di una donna in miniatura esemplare. Con la scrittrice che si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo.

Chiara Gamberale, è il suo primo libro per bambini: a chi si è ispirata?
Un po’ a Calvino, “Il visconte dimezzato”, un po’ al Piccolo Principe di Saint-Exupery.

Chi è “Qualcosa di troppo?”
È una bambina nata più fortunata, più ricca, più nobile. Ma anche più sola E con una percezione del dolore e la gioia esagerati. Una senza sfumature.

Cosa cerca?
Lei vorrebbe che la vita fosse all’altezza delle sue aspettative…

Poi a un certo punto incontra il Cavalier Niente. Lui cosa rappresenta invece?
Una specie di grillo parlante antipatico. Che non dà risposte e quando le dà vanno tutte nella direzione che non vuoi. Uno così ti attrae e ti respinge. Ma ti allontana anche dal gregge. Il fatto è che con questo nostro niente bisogna entrarci in contatto…

Lei racconta di un mondo dove «hanno inventato macchinette per parlarsi da lontano e un modo pazzo per mettere in mostra dei ritratti che si fanno da soli e per scrivere ogni giorno le cretinerie che pensano e l’umore con cui si svegliano».
E’ un’allusione al mondo di oggi. Io sono una che non ha lo smartphone, ho ancora un cellulare dove puoi solo telefonare e mandare sms. E’ stato ancora una volta un libro scritto per difendere soprattutto me da questa sofferenza.

ANTONELLA FIORI

Libri