Spettacoli

Le canzoni di Joyeux un tuffo nel mondo dei migranti

Sandro Joyeux/Musica

ROMA Musica e canzoni a sostegno del dramma delle migrazioni domani alle 22 sul palco del Quirinetta. Lo spazio di via Minghetti ospiterà il concerto di Sandro Joyeux, interprete ironico e scanzonato, capace di ammaliare il pubblico alla maniera dei Griot africani, attraverso i suoi suggestivi racconti di viaggio, le storie e le leggende legate alle canzoni. Joyeux, che canta in francese, inglese, arabo e in diversi dialetti africani, arriva nella Capitale per una nuova tappa del tour Migrant, un progetto che ruota intorno al tema della migrazione.
La nuova tournée, presentata in anteprima con un tutto esaurito nel marzo scorso al Parco della Musica, è la naturale conseguenza dell’esperienza maturata dall’artista – nato a Parigi nel 1978 da mamma francese e papà italiano – dell’Antischiavi Tour, ciclo di concerti che lo ha portato a esibirsi all’interno del centri di accoglienza e degli insediamenti abbandonati dei migranti nelle campagne in Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Piemonte. Ospiti d’eccezione di Joyeux e della sua band saranno Roberto Angelini, Adriano Bono, Danilo Dipaolonicola e la Med Free Orkestra. Aprirà la serata il live di Tommaso Primo. Ingresso 8 euro.

STEFANO MILIONI

Spettacoli