Fatti&Storie

Lorenzin su Nola: Quei medici? Eroi

sanità

ROMA «Medici, infermieri ed operatori che operano in queste condizioni sono eroi. Eroi che fanno il proprio lavoro e quando arriva un malato hanno il diritto e il dovere di curarlo. Ritengo invece che vedere pazienti sdraiati a terra è il segno di un problema organizzativo, appurato anche dai Nas, su cui deve esser fatto un chiarimento molto serio con la Regione Campania che deve monitorare e attuare i piani». Così la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, sul caso dei pazienti curati a terra nel pronto soccorso dell’ospedale di Nola. Ma il governatore campano Vincenzo De Luca continua a chiedere rigore nei confronti dei dirigenti dell’ospedale di Nola: «Bastano due foto per far diventare quello la verità». «De Luca conosce bene le carenze strutturali del nosocomio - la replica del sindaco di Nola, Geremia Biancardi - ma ora cerca capri espiatori. La sospensione sta privando i cittadini di Nola di tre bravi medici».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie