Fatti&Storie

Via da casa tredicenne perchè effeminato

padova

PADOVA Un 13enne diviso tra un rapporto di “dipendenza” dalla madre, e un padre accusato di abusi sessuali e maltrattamenti nei suoi confronti. Un caso triste, sul quale si è pronunciato il Tribunale per i minorenni di Venezia con un decreto destinato a far discutere. Il 13enne, infatti, è stato allontanato dalla madre e affidato ai servizi sociali per il «collocamento in idonea comunità». Una decisione dettata dal comportamento del ragazzo, descritto come «aggressivo, provocatorio, maleducato, scurrile, menzognero, eccentrico». Poi, ed è su questo punto che si scatenano le polemiche, i giudici aggiungono che il 13enne «tende in tutti i modi ad affermare che è diverso e ostenta atteggiamenti effeminati in modo provocatorio». Per l’avvocato della madre la decisione deltribunale «è un atteggiamento discriminatorio, inaudito».

METRO

Fatti&Storie