Sport

La Juve a Doha con Dybala dall'inizio

Supercoppa

CALCIO In attesa di un venerdì da leoni, un lunedì intenso. Per la Juve e per Marotta. Che ha praticamente raggiunto l’accordo per portare a Torino nell’estate 2018 il difensore Caldara, baby dell’Atalanta (come il centrocampista Gagliardini, pure lui nei radar) che sta facendo benissimo e che in futuro farà coppia con Rugani. Una ventina di milioni (con bonus) e via, verso nuovi successi. Cui contribuirà anche Bonucci, fresco di rinnovo fino al 2021: respinte le avances di Chelsea e City, ha scelto di restare «dove sono diventato grande. Voglio di ventare ancora di più una leggenda di questa società», il proclama che Buffon ha ridimensionato spiegando che «il mio consiglio è quello di non pensare mai di diventarlo». Sagge parole da capitano. E mentre Marotta spiega anche di «aspettare una risposta dallo Zenit per Witsel» (libero a giugno, probabile bianconero già a gennaio con esborso di 5-6 milioni), Allegri pensa alla Supercoppa. Da affrontare di nuovo con la difesa a tre o con Barzagli esterno viste le condizioni imperfette di Lichtesteiner. Dybala invece sta benissimo e potrebbe riprendersi il posto da titolare, indipendentemente dagli acciacchi di Pjanic: la Joya si era fatta male contro il Milan e proprio contro il Diavolo, due mesi dopo, si riprenderà il posto da titolare.
DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport