Sport

La Roma dopo la Juventus Caccia al sostituto di Salah

Calcio

CALCIO Sarà forse che Rome wasn't built in a day, come recita una canzone: sta di fatto che dopo la sconfitta di Torino i tifosi giallorossi hanno  capito che dovranno pazientare ancora un pò perchè sia completato l’assemblaggio di  una squadra capace di cucirsi sul petto lo scudetto. Sette punti di svantaggio rimediati già a Natale sono tanti, e solo l’aritmetica dice che non è ancora finita. In più, ci sono le parole di Szczesny («dobbiamo essere più uomini e meno ragazzi») a gettare sale sulle ferite. Spalletti insomma deve ricostruire una squadra col morale sotto i tacchi.

Assalto al secondo posto
 Dimenticare la Juventus, dimenticare le ambizioni da primato: ora la Roma deve guardarsi le spalle dalle agguerrite concorrenti che puntano a scalzarla dal secondo posto. E gennaio rischia di essere davvero un mese duro. Salah, infatti, venerdì saluterà tutti per andare in coppa d’Africa. Per il  mercato di gennaio la Roma sta già cercando un sostituto (Iturbe andrà al Torino ed El Shaarawy con la Juve ha deluso), così come servirà un rinforzo a centrocampo. Nel frattempo, per il Chievo (giovedì ore 20.45) Spalletti dovrà fare i conti con gli acciacchi: Manolas e De Rossi (fastidi al flessore e al polpaccio) saranno visitati oggi, così come il Ninja Nainggolan (dolore al piede). Paredes invece dovrebbe farcela, così come Totti. Ma la cosa più importante è che Spalletti dovrà ricostruire il morale di una squadra convinta che stavolta allo Stadium non avrebbe perso. Non una cosa facilissima.

METRO

Articoli Correlati
Sport