Spettacoli

L’arte dell’incontro è fra Vanoni e Fresu

Musica/Milano

POP. Sarà un lunedì musicale all’insegna dei classici intramontabili. Al Dal Verme (ore 21, da euro 40) sarà di scena lo strano (ma intrigante) incontro fra una fuoriclasse della canzone italiana, Ornella Vanoni, e uno dei migliori trombettisti jazz di casa nostra, Paolo Fresu, ben noto anche oltre i confini nazionali. Una questione di feeling, quella fra i due artisti, che insieme proporranno un recital d’atmosfera intitolato “L’Arte e l’Incontro”, dove eseguiranno canzoni e successi in una chiave intimista e raffinata accompagnati da Roberto Cipelli al pianoforte, Bebo Ferra alla chitarra e Piero Salvatori al violoncello. Al Nazionale, invece, è in arrivo un appuntamento imperdibile per tutti i fan degli anni Ottanta e dintorni. Perché sul palco (ore 21, da euro 40.25) ritroveremo Tony Hadley, ex cantante degli Spandau Ballet, che presenterà “The Christmas Album”, dove interpreta i suoi brani natalizi preferiti, spaziando da standard come “White Christmas”, “Let It Snow”e “Santa Claus Is Coming To Town” a pezzi meno noti come “I Believe In Father Christmas” del compianto Greg Lake, “Fairytale Of New York” dei Pogues e “Run Rudolph Run” di Chuck Berry. Ma non temano i nostalgici della sua vecchia band: in scaletta non mancheranno hit come “True”, “I’ll Fly For You”, “Through The Barricades” e “Gold”.

Diego Perugini

Articoli Correlati
Spettacoli