Spettacoli

Luca Carboni, re del pop ed eterno ragazzo inquieto

PARCO DELLA MUSICA

ROMA Uno dei protagonisti storici del pop italiano stasera alle 21 al Parco della Musica. Nella Capitale fa tappa la tranche invernale del tour di Luca Carboni, cantautore sulle scene dalla prima metà degli anni ‘80 e fra i massimi esponenti della sempre fervida e vitale scuola bolognese.

Autore di hit come fra le altre “Silvia lo sai” e “Ci vuole un fisico bestiale”, Carboni, che ha debuttato nel 1984 anche grazie all’incontro con Gaetano Curreri, ha attraversato la storia della canzone d’autore italiana degli ultimi trent’anni con uno stile sempre personale e in linea con quello delle produzioni internazionali del pop più d’avanguardia.

Alla sua città Carboni ha voluto dedicare “Bologna è una regola”, una delle canzoni più belle del suo ultimo lavoro discografico “Pop-Up”, album uscito alla fine del 2015 e al centro del concerto di questa sera. «È una canzone sull’inquietudine e la magia di Bologna- spiega Carboni- una magia che alla fine non si riesce mai a spiegare con la ragione o con le parole e che alla fine resta sempre un mistero, che si intreccia con il destino di tanti ragazzi che qui ci nascono, ci vivono, diventano uomini e tanti altri che qui, invece, ci arrivano per l’università». Oltre alle canzoni di “Pop-Up” non mancheranno tutti i classici del repertorio di Carboni, rivisitati con nuovi arrangiamenti.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli