Spettacoli

Leleganza in musica Conte protagonista al Regio

Teatro Regio

TORINO Mettetevi l’abito buono e preparatevi a viaggiare fra melodie sognanti, sonorità maliarde e atmosfere retrò. Stasera, ore 21, Paolo Conte terrà banco al teatro Regio. Ed è già tutto esaurito. Sarà un concerto classico ed elegante: per l’occasione l’avvocato astigiano delizierà gli innumerevoli aficionados col suo repertorio d’arte varia, in mirabile equilibrio fra canzone d’autore, vecchio jazz, scenari esotici e storie immaginifiche.

Poche settimane fa Conte ha pubblicato il primo album strumentale della carriera, “Amazing Game”, che però non farà parte della scaletta: «Non ho abbandonato la forma canzone, non è un cambio di rotta. E lo vedrete ai miei concerti» ha anticipato il Maestro, ormai prossimo agli 80 anni, che festeggerà nel gennaio 2017. «Mi preparo all’evento con un po’ di fatica, ma tengo duro e cerco di sognare ancora». Nel recital torinese, in ricordo di Alberto Musy (parte del ricavato sarà devoluta al Fondo Musy), ritroveremo quindi gioielli come “Sotto le stelle del jazz”, “Via con me” (ripetuta anche nel bis col coinvolgimento del pubblico), “Max” e “Diavolo rosso” assieme a qualche gustoso ripescaggio di brani meno noti, eseguiti da una super-band di ottimi musicisti.

In alternativa al teatro Colosseo debutta il tour della Glenn Miller Orchestra, famoso ensemble jazz e swing, che proporrà lo spettacolo «It’s Glenn Miller Time”, dove riascolteremo grandi classici come “Moonlight Serenade”, “I Got Rhythm”, “A String Of Pearls” e “In The Mood” (ore 20:45, da euro 27.60).

DIEGO PERUGINI
(FOTO DI DANIELA ZEDDA)

Articoli Correlati
Spettacoli