Fatti&Storie

Soldi a chi ospita in casa sfrattati o senza tetto

Milano solidale

MILANO Era già accaduto con i profughi, ora l’assessore Pierfrancesco Majorino ci riprova con i senza casa: sul sito del Comune infatti è stato pubblicato un bando nel quale si offrono 350 euro al mese per le spese di vitto e alloggio alle famiglie disponibili ad ospitare a casa propria  persone in grave emergenza abitativa perché sfrattate o senza fissa dimora. Il bando rimarrà aperto fino al 9 gennaio 2017. Per partecipare occorre essere residenti e domiciliati a Milano e avere nella propria abitazione una camera da destinare all’ospite, con l’uso del bagno o un bagno dedicato. In caso di accoglienza di più di un ospite, il contributo comunque non supererà i 400 euro. La durata dell’accoglienza sarà di sei mesi, prorogabili. Il tutto sotto la supervisione del Comune.
 Un progetto analogo riservato all’accoglienza dei profughi era già stato avviato a gennaio con la formazione di un elenco di 50 famiglie e la selezione di cinque nuclei che lo scorso aprile hanno accolto un titolare di protezione internazionale.  A gennaio anche questo progetto ripartirà. Per informazioni si può contattare il Servizio Residenzialità Adulti, Centro Aiuto, allo 02-884.47645/47648, o per email, Pss.AdultiStazioneCentrale@comune.milano.it.
Critico Gianluca Comazzi, capogruppo di Fi: «Il Comune pensi a rendere agibili le 2200 case popolari di Mm vuote e inabitate».METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Amianto a scuola