Fatti&Storie

Sullo Stadio della Roma il giallo dell'assessore

TOR DI VALLE

ROMA La realizzazione dello Stadio della Roma a Tor di Valle potrebbe essere l’occasione di un nuovo strappo nella squadra della sindaca Virginia Raggi. A farne le spese questa volta sarebbe l’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini. Secondo l’Adnkronos lunedì sera, nel corso di una riunione riservata tra la prima cittadina e i suoi collaboratori, si sarebbe giunti alla decisione di ritirare l’incarico all’urbanista. Berdini, interpellato ieri dai giornalisti, è caduto dalle nuvole.

La questione è semplice: l’assessore è favorevole alla realizzazione del solo stadio, senza le cubature dei tre grattacieli firmati dall’architetto Daniel Libeskind. Una posizione in contrasto con una parte dei 5 Stelle e con il vicesindaco Daniele Frongia, che invece vorrebbe ridimensionare l’opera complessiva, ma senza cancellare lo skyline, anche perché azzerare questa parte di progetto significherebbe farlo ripartire quasi da zero. E che l’opera stia a cuore alla giunta lo dimostra il fatto che secondo l’Agi Virginia Raggi avrebbe deciso di partecipare in prima persona alle prossime riunioni sul nuovo stadio.

METRO

Fatti&Storie